Moro Idraulica - Arredo bagni pubblici

Arredo bagni pubblici

tra design e funzionalità

Come abbiamo creato un bagno pubblico funzionale e adatto ai disabili con creatività e design.

Un bagno pubblico che non rinuncia alle ultime tendenze dell’arredo bagno tra carta da parati decorata, sanitari sospesi e toni a contrasto.

Un bagno di stile per i tuoi clienti

Quando si parla di arredobagno difficilmente la prima cosa che ci viene in mente sono i bagni pubblici. Forse un bel bagno di una casa moderna, magari con vasca! In effetti questo tipo di bagni viene spesso relegato a stanze il cui solo scopo è quello di essere funzionali. Non che non sia così. Lo diciamo sempre: prima di tutto un bagno deve essere sicuro e funzionale, ma questo non significa che sia necessario sacrificare il design.

Certo, nei bagni pubblici ci sono delle normative stringenti che impongono il rispetto di distanze, spazi e passaggi. I vincoli, che vedremo tra poco, sono diversi. Tuttavia, con professionalità e creatività è possibile adattarsi a questi vincoli in modo che il risultato sia esteticamente gradevole.

Facciamo prima un passo indietro. Quanto è importante il bagno nei locali pubblici?

Arredo bagni pubblici: perché lo stile è fondamentale

Durante l’arredamento o la ristrutturazione di un locale pubblico il bagno è purtroppo la zona che viene più spesso sacrificata. In termini di spazio, prima di tutto. Spesso ridotto allo stretto indispensabile disposto dalla normativa. Ed in termini di qualità dell’arredo.

Quante volte vi è capitato di trovarvi di fronte ad un bagno pubblico arredato in maniera basica e con materiali visibilmente economici? Molte scommettiamo. Anche in locali pubblici ben strutturati non è infrequente che il cliente passi da una zona studiata nei particolari - ad esempio la sala di una pizzeria - alla zona decisamente poco curata del bagno.

E non è una bella presentazione!

Il bagno è un luogo privato ed intimo in cui il cliente si reca da solo con precise esigenze.

Mentre potrebbe non notare alcuni scivoloni di design o materiale nelle zone comuni principali, quando è in compagnia, siamo sicuri che noterà ogni dettaglio del bagno. Proprio perché si trova da solo e ha tempo di guardarsi intorno!

Trascurare il bagno significa corrompere la buona impressione del proprio locale che il cliente potrebbe essersi costruito grazie alla vostra attenzione ai dettagli e professionalità.

Arredo bagni pubblici: le normative

Prima di realizzare qualsiasi progetto di arredo bagno per i locali pubblici, la nostra attenzione è rivolta al gestire il rispetto delle normative.

Perché diciamo gestire?

Perché il nostro scopo è rispettarle, ma essere anche capaci di creare un bel bagno! Insomma, diciamo no all’arredo di bagni pubblici in stile clinica.

Vogliamo creatività!

La normativa di riferimento quando si parla di arredo bagno è il Decreto ministeriale n°190 del 5 luglio 1975. In particolare questo rende obbligatorio l'antibagno e detta le regole di ricambio dell’aria, illuminazione, isolamento e riscaldamento. Tuttavia quando ci occupiamo dell’arredo dei bagni pubblici verifichiamo sempre anche le normative locali - i Regolamenti edilizi comunali. In molti casi queste potrebbero offrire più spazio di manovra, ad esempio con deroghe all’obbligo di realizzazione dell’antibagno.

La carta da parati in fibra di vetro impermeabile regala all’ambiente un tocco di stile distintivo senza sacrificare funzionalità e durata dell’opera.

IL BAGNO JUNGLA

Il progetto che abbiamo realizzato per questo locale aveva lo scopo di coniugare rispetto delle normative, design e funzionalità. In questo caso parliamo infatti di un bagno progettato in modo che possa essere utilizzato agevolmente anche da persone diversamente abili. Abbiamo scelto una palette di colori che ricordasse i colori della natura e della jungla:

  • carta da parati decorata a tema foglie;
  • piastrelle verde profondo per le pareti;
  • pavimentazione a lastre ampie color terra.

A questo abbiamo unito elementi di design come i sanitari sospesi, ancora poco utilizzati per i bagni pubblici. Ma molto utili per agevolare la pulizia!
Vediamo nel dettaglio i vari elementi che abbiamo scelto per arredare questo bagno.

 

LA CARTA DA PARATI

Chi l’ha detto che in bagno non si può applicare la carta da parati?

Sentiamo ancora spesso questa obiezione quando promuoviamo di inserire carta da parati nei bagni che realizziamo. In realtà, ci sono carte da parati realizzate in maniera da essere impermeabili al 100%. Queste non causano problemi di muffa, infiltrazioni o altri spiacevoli inconvenienti delle carte da parati usate decenni fa o di bassa qualità. In particolare, le carte da parati in fibra di vetro, sono impermeabili, durature e resistenti ad urti e prodotti chimici. Insomma, perfette anche per doccia e dietro lavabo. Proprio quelle zone in cui non avremmo mai pensato di poterla inserire. Il grande vantaggio della carta da parati in bagno è la sua funzione di arredo. Quanto avrebbe perso in design questo bagno se non avessimo applicato la carta da parati?

Ve lo immaginate con pareti bianche? Decisamente non un dettaglio insomma.

L’utilizzo della carta da parati in bagno è sicuramente una delle tendenze dell’arredo bagno degli ultimi anni. I motivi delle illustrazioni? Per di più floreali e riguardanti il mondo della natura: fronde, foglie di banano, peonie, jungla.

La parola chiave? Accoglienza.

La carta da parati rende il bagno accogliente eliminando quell’aspetto freddo che molti bagni trasmettono.

 

I SANITARI

Per questo bagno abbiamo scelto le linee moderne dei sanitari sospesi di GOMAN.

Una ditta italiana specializzata in bagni per disabili e ausili sanitari di sicurezza per la zona bagno.

GOMAN è un’azienda che amiamo molto per la realizzazione dei nostri bagni pubblici. Oltre ad essere specializzata nel campo, infatti, negli ultimi anni ha investito molto in nuovi prodotti esteticamente innovativi che pur mantengono le funzionalità ergonomiche necessarie.

In particolare, il wc che abbiamo scelto è il modello OPEN sospeso, fissato a 47 cm di altezza, come impone la normativa.

Anche il lavabo deve avere alcune caratteristiche particolari:

  • la dimensione ampia;
  • lo spazio libero sottolavabo.

In particolare quest’ultima caratteristica è fondamentale. Infatti il lavabo non potrebbe essere utilizzato da persone diversamente abili in carrozzina senza la previsione di un adeguato spazio sottolavabo.

Altro particolare importante in questo bagno sono le maniglie di sicurezza, sempre a marchio GOMAN. Siamo riusciti ad integrare bene nell’ambiente, anche questi elementi non di certo di design, attraverso alcune accortezze.

Le fughe bianche ampie tra le mattonelle verdi ad esempio, o la fascia bianca lasciata come battiscopa.

 

PIASTRELLE E PAVIMENTAZIONE

La scelta è ricaduta su piastrelle 20x20 verdi per il rivestimento, 60x60 colore metallizzato ruggine per la pavimentazione. Tra il rivestimento e la pavimentazione è stata posata una speciale sguscia per agevolare la pulizia.

Devi arredare il bagno del tuo locale?

Hai trovato qualche idea per il bagno di casa tua?

Contattaci.

Ogni progetto Moro è costruito sulla base delle tue esigenze e richieste specifiche, con un’attenzione particolare al design.

Il nostro team di esperti saprà consigliarti i prodotti delle migliori marche del Made in Italy per un bagno funzionale e di stile.


SCRIVICI

Moro Idraulica
-->